Clonare hardisk in modo semplice e veloce


Clonare un hardisk è una delle operazioni, oggi, più diffuse sia per il ripristino dei computer che per l’installazione di unità SSD in sostituzione di un vecchio hardisk. L’operazione di per sé non è complessa, purtroppo, sono ancora molte le persone che hanno bisogno di questo servizio e che di solito si rivolgono ad un esperto per farsi aiutare. Penso che anche tu, concordi sul fatto che la clonazione dell’hardisk è un passo importante da compiere prima di installare un nuovo sistema operativo o un nuovo software sul tuo computer. In questo modo, avrai la possibilità di ripristinare il tuo computer e i dati in caso di insuccesso dell’operazione di installazione del sistema operativo o di un software particolarmente pesante per il sistema.

Ora, se stai leggendo questa guida è perché sei interessato anche tu a clonare e ripristinare il tuo disco rigido ma non riesci a trovare il software giusto, o forse, hai un già un backup, a disposizione su un dispositivo diverso, e vuoi ripristinarlo su un altro computer. Con Win32 Disk Imager è possibile clonare hardisk e SSD in modo rapido e semplice, senza chiedersi se il dispositivo selezionato sia stato formattato correttamente o meno. Otterrai in ogni caso copie perfette di supporti danneggiati o persi in modo sicuro e semplice. Adesso, vediamo come farlo tramite Win32 Disk Imager.

1. Cosa fare prima di clonare un hardisk

Senza dubbio, per poter clonare un hardisk è necessario che non ci siano risorse o file aperti sull’unità da clonare. Per cui, non puoi clonare un hardisk su cui è avviato il sistema operativo. Occorre rimuovere l’hardisk da clonare e attaccarlo ad un secondo computer tramite un adattatore da SATA a USB.

Adattatore SATA -> USB
Adattatore SATA -> USB

Questo adattatore, dal costo di qualche decina di euro, è reperibile ovunque ed è utilissimo anche per ripristinare e recuperare dati su hardisk danneggiati. Quindi, una volta rimosso l’hardisk da clonare, collegalo, tramite questo adattatore, ad un altro computer dove potrai eseguire Win32 Disk Imager e avviare il processo di clonazione.

2. Come installare Win32 Disk Imager

Ok, a questo punto sei pronto. Il tuo hardisk da clonare è connesso alla porta USB di un computer secondario, magari un portatile, e quindi potrai scaricare da questo computer Win32 Disk Imager cliccando su questo link

Homepage Win32 Disk Imager
Homepage Win32 Disk Imager

Clicca sul pulsante “Download” e scarica Win32 Disk Imager. Terminato il download del software potrai procedere con l’installazione seguendo la procedura offerta dal programma stesso e tipica di ogni installazione di software su sistema operativo Windows.


Leggi anche: “Come clonare una Micro SD con Windows 10 gratis


3. Come clonare un hardisk con Win32 Disk Imager

La procedura è semplice e prevede due fasi. Nella prima fase viene creata l’immagine del disco di origine su un file con estensione “img”. Nella seconda fase, dopo aver sganciato il disco origine e collegato il disco di destinazione all’adattatore, si procede con la selezione e scrittura del file immagine su questo hardisk. Sia la prima fase sia la seconda richiedono tempi relativamente lunghi e, orientativamente nel giro di un paio d’ore, potrai clonare hardisk di qualche centinaio di GB.

3.1 Crea l’immagine del disco origine

Ora, avendo il disco di origine connesso al computer, puoi avviare Win32 Disk Imager, devi scegliere il dispositivo cliccando sulla freccia relativa al campo “Device” e cliccare sull’icona raffigurante un floppy indicando il percorso e il nome del file immagine. A questo punto cliccando sul pulsante “Read” o “Leggi” avvierai la procedura di creazione del file immagine.

Creazione file immagine con Win32 Disk Imager
Creazione file immagine con Win32 Disk Imager

3.2 Scrivi l’immagine sul disco di destinazione

Prima di procedere con la scrittura dell’immagine creata devi sganciare il disco origine e agganciare il disco di destinazione al connettore SATA -> USB. A questo punto, sempre con Win32 Disk Imager, cliccando sull’icona raffigurante un floppy navigherai tra le risorse del computer fino a raggiungere il file immagine appena creato. Scegli il device, cioè l’unità corrispondente al disco di destinazione, e procedi con la scrittura del file immagine sul nuovo hardisk cliccando sul pulsante “Write” o “Scrivi”. Terminata la procedura di scrittura del file immagine, il tuo hardisk sarà stato clonato e pronto per sostituire quello di origine.

Scrittura file immagine con Win32 Disk Imager
Scrittura file immagine con Win32 Disk Imager

4. Conclusioni

Tutti i software di clonazione, hanno procedure che sono sorprendentemente semplici. Alcuni di questi software hanno delle restrizioni importanti che li rendono meno adatti a dei principianti, altri, invece, sono talmente semplici da utilizzare che anche un principiante può eseguire un’operazione complessa, come la clonazione di un hardisk, senza alcun problema. A parte questo, si tratta solo di collegare l’unità di destinazione al computer, preferibilmente sfruttando un adattatore usb esterno, e avviare il software di clonazione. Il processo, solitamente, può richiedere un po’ di tempo, ma questo dipende dalla quantità di dati da copiare e della velocità di scrittura del disco di destinazione, ma con un po’ di impegno è possibile clonare un hardisk rapidamente.

Tanto per fugare ogni dubbio, su questo argomento molto richiesto, ti consiglio di seguire questo video tutorial dove vedrai, nel dettaglio, come clonare un hardisk su un SSD, operazione tra le più diffuse, SSD di dimensioni maggiori. Questo sistema, alternativo a quello spiegato in questa guida, e altrettanto semplice, veloce e senza perdere dati.

Come clonare Hardisk su SSD

Leggi anche: Come velocizzare un MacBook con CleanMyMac X



corso base di javascript per principianti

Amministratore di rete e sviluppatore. Dopo anni di esperienza nel settore, ho ideato un sistema di gestione dati MYSQL in PHP senza scrivere una sola riga di codice. Scopri di più....

x