​Come avviare Windows 10 da USB

La possibilità di poter avviare windows 10 da usb è un operazione molto utile, specialmente in tempi come questi, dove fra, didattica a distanza e smart working il computer diventa uno strumento di lavoro insostituibile e necessario. Per cui, se malauguratamente, in seguito a malfunzionamenti, Windows faccia i capricci ad avviarsi normalmente, abbiamo sempre a disposizione questa possibilità, che ci permetterà, in brevissimo, tempo di rimetterci online e continuare a lavorare.

Oppure, se il computer che stiamo utilizzando ha una versione di Windows precedente alla 10, possiamo sempre provare ad avviarlo da USB tramite questa procedura, per vedere come il pc si comporta con una versione di Windows più recente.

Quindi, se preferisci utilizzare una versione più recente di Windows, sappi, che c’è un modo per avviare Windows 10 da USB.

Per compiere questa operazione, non avrai bisogno di chissà quale materiale o software a disposizione. Avrai bisogno solo, di un’unità flash USB con almeno 16 GB di spazio libero, ma se riesci a procurarti una chiavetta USB di capacità superiore tanto meglio. 

Una volta avviato Windows 10, sappi che come ogni nuova installazione di Windows, avrai bisogno anche di una licenza valida per attivare il sistema operativo sull’unità USB. Questo significa che, devi acquistarne una o utilizzare una licenza a tua disposizione, magari già associata al tuo computer.

Quindi è possibile utilizzare un’utilità di Windows per configurare l’unità USB con Windows 10. Una volta terminata questa operazione, sarà possibile effettuare l’avvio dall’unità ed avviare Windows 10 direttamente da chiavetta USB.

Tieni in considerazione che avviare Windows 10 da chiavetta USB, presenta comunque qualche svantaggio. Il principale svantaggio dell’avvio da un’unità USB è che Windows 10 verrà eseguito più lentamente di quanto non faccia da disco rigido. Ma se hai difficoltà, ad avviare il computer, in questo modo puoi almeno iniziare a lavorare con il sistema operativo e accedere a diverse applicazioni.

Tempo fa, Microsoft offriva uno strumento chiamato Windows to Go, che ti metteva nelle condizioni di generare un’unità USB di Windows avviabile con le versioni Enterprise ed Education di Windows 10. La società ha interrotto, ormai da parecchio tempo, lo sviluppo di questo tipo di tool.

Ma le opportunità, offerte dagli sviluppatori Freelance di tutto il mondo, ci consentono di utilizzare due programmi di utilità, WinToUSB e Rufus. Questi due strumenti possono creare un’unità avviabile di qualsiasi versione del sistema operativo e su qualsiasi tipo di unità USB.

corso javascript per principianti

Esecuzione di Windows 10 da un’unità USB

Se desideri avviare Windows da USB, il primo passo è accedere al tuo computer Windows 10 e creare un file ISO di Windows 10 che verrà utilizzato per installare il sistema operativo sull’unità.

Per fare questo, vai innanzitutto sul sito Web di download di Windows 10. Su questo portale trovi l’ultima edizione di Windows 10 utile.

Fonte: PcMag.com

Clicca sul pulsante Scarica strumento ora, quindi fai doppio clic sul file MediaCreationTool.exe scaricato precedentemente per installare il programma. Nella prima schermata relativa agli avvisi e ai termini di licenza, fai clic sul pulsante Accesso. Quindi Clicca su Crea supporto di installazione (unità flash USB, DVD o file ISO) e successivamente premi su Avanti.

Fonte: PcMag.com

In questa schermata seleziona la lingua, l’architettura e l’edizione, conferma tutte le opzioni, e verifica che siano corrette, quindi clicca su avanti.

Fonte: PcMag.com

A questo punto devi scegliere quale supporto desideri utilizzare. Data la possibilità di scegliere tra un’unità flash USB e un file ISO, clicca su File ISO, e ancora su Avanti.

Fonte: PcMag.com

Scegli una posizione sul tuo disco rigido dove memorizzare il file Windows.iso e fai clic su Salva. Windows 10 genererà il file ISO come da tue impostazioni. Al termine del processo, clicca su Fine.

Crea USB avviabile con ​WinToUSB

È arrivato, il momento di avvalersi dell’ausilio di un programma di terze parti. Quindi, diamo il via alle danze con WinToUSB. Questo programma è disponibile in tre versioni: Free, Professional ed Enterprice.

Inizia con la versione gratuita per vedere se ti piace, ma tieni presente che questa versione pone alcune limitazioni. In particolare, puoi creare un’installazione di Windows 10 Home ma non una installazione Professional o Enterprise.

Se hai bisogno di una di queste edizioni di Windows 10, la versione Professional di WinToUSB ti costerà circa 29.95 $, mentre l’edizione Enterprise siamo intorno i 199,95 $. Ad ogni modo scarica e installa il software WinToUSB da questo sito web.

Fonte: PcMag.com

Adesso riprendi in mano la tua unità usb, che ti sei prefissato di utilizzare per tale scopo e inseriscila nella porta dedicata del tuo computer. Avvia WinToUSB dal menu Start e nella schermata introduttiva, fai clic sul pulsante a destra per scegliere il file ISO che hai creato precedentemente per Windows 10.

Fonte: PcMag.com

Seleziona la versione di Windows 10 che desideri clonare sulla chiavetta USB. Se stai utilizzando la versione gratuita, la tua unica scelta possibile è una delle versioni di Windows 10 Home, quindi selezionala e vai Avanti.

Fonte: PcMag.com

Nella schermata successiva, dovrai scegliere il tuo disco di destinazione. Apri il menu a discesa e scegli la tua unità USB. Verrà visualizzato un messaggio che ti chiederà di selezionare uno schema di partizione tra quelli disponibili. Fai clic sull’MBR per l’opzione BIOS e premi Sì.

Fonte: PcMag.com

Nella schermata successiva, fai clic su Legacy per scegliere la modalità di installazione. Clicca su Avanti e l’unità USB di Windows 10 verrà creata nel giro di pochi minuto.

Fonte: PcMag.com

Quando il processo di installazione raggiunge il 100 percento, chiudi il programma WinToUSB e rimuovi l’unità USB.

Crea USB avviabile conRufus

Ora diamo un’occhiata a Rufus. Scarica e installa il programma Rufus dal suo sito Web, quindi avvia il software. Nella finestra di scelta dell’unità di destinazione del processo, seleziona la tua unità USB, se non è già selezionata. Fai clic sul pulsante Seleziona accanto al campo Selezione avvio e selezionare il file ISO di Windows 10.

Clicca sul campo di scelta dell’opzione Immagine e modificalo in Windows to Go. Puoi lasciare le altre opzioni ai valori predefiniti. Se lo desideri, modifica l’etichetta del volume in qualcosa di simile a Windows 10. Quindi fai clic sul pulsante Start.

Fonte: PcMag.com

Nella schermata successiva, scegli la versione di Windows che desideri eseguire sull’unità USB, e clicca su OK. Verrà visualizzato un messaggio di avviso che ti indicherà che tutti i dati sull’unità USB verranno distrutti. Fai clic su OK per continuare.

Fonte: PcMag.com

Rufus ora copierà tutti i file necessari sull’unità USB. Dopo che l’unità USB è stata configurata, chiudi pure la finestra di Rufus.

Avvia Windows 10 da USB

A questo punto, inserisci la tua unità USB nel PC. Premi il tasto appropriato per entrare nel menu di impostazione del BOOT e scegli l’opzione per effettuare il caricamento del sistema operativo da USB. Il modo più semplice è tenere premuto il tasto Maiuscolo e riavviare il computer.

Fonte: PcMag.com

La prima volta che esegui Windows 10 dall’unità USB, dovrai completare il processo, che a questo punto ti risulterà anche già familiare, di installazione di Windows. Dovrai anche attivare Windows 10. Ricordi? Questo è il momento in cui dovrai fare uso della licenza.

Dopo l’avvio di Windows 10 e completata la fase di configurazione del sistema operativo, puoi installare app sull’unità USB e accedere a qualsiasi file o documento archiviato online.

Il tuo pc, da questo momento, è pronto per collegarsi a internet e metterti in condizioni di lavorare

Leggi anche: “Come ripristinare Windows 10 utilizzando il prompt dei comandi”

Seguimi su
Latest posts by Antonio Lamorgese (see all)

Antonio Lamorgese

Amministratore di rete, programmatore ed esperto di pratiche SEO. Dopo anni di esperienza nel settore, ho ideato un generatore di codice PHP Scopri di più su https://www.phpcodewizard.it.

x