Un URL cos’è e perché è scritto solo in inglese?


In questa guida ti verrà spiegato nel dettaglio cos'è un URL e l'importanza che riveste nella trasmissione dati HTML.
di Antonio Lamorgese


Gli URL non sono solo in inglese, il suo contenuto è stabilito arbitrariamente dallo sviluppatore che, come autore della pagina web, ha progettato la URL, ed ha creato sia i parametri sia il nome di dominio che insieme compongono la URL. Se sei interessato ad approfondire l’argomento sulla URL clicca qui.

Gli URL sono una parte essenziale del nostro quotidiano digitale. Li utilizziamo costantemente per accedere a siti web, scaricare file, visualizzare contenuti multimediali e molto altro. Tuttavia, molte persone si sono chieste perché gli URL siano quasi esclusivamente scritti in inglese, nonostante il World Wide Web sia un’entità globale. Questo articolo esplorerà la natura degli URL, il motivo per cui sono prevalentemente in inglese e come questo potrebbe cambiare in futuro.

Cos’è un URL?

Un URL, acronimo di Uniform Resource Locator, è una sequenza di caratteri che definisce l’indirizzo di una risorsa su Internet. In termini più semplici, è l’indirizzo che inseriamo nella barra degli indirizzi del nostro browser per accedere a un sito web o a una specifica pagina web. Gli URL contengono informazioni cruciali per raggiungere la risorsa desiderata, tra cui il protocollo utilizzato (come HTTP o HTTPS), il dominio (ad esempio, www.example.com) e il percorso specifico della risorsa.

Perché gli URL sono prevalentemente in inglese?

L’inglese è diventata la lingua predominante degli URL per diversi motivi storici e tecnici:

Origini del World Wide Web: Il World Wide Web è stato sviluppato da Tim Berners-Lee presso il CERN (Organizzazione europea per la ricerca nucleare) nel 1989. Poiché il CERN era un ambiente internazionale in cui l’inglese era ampiamente utilizzato come lingua di lavoro, molte delle prime specifiche e implementazioni del web erano in inglese.

Universalità: L’inglese è stata scelta come lingua predominante per gli URL perché è una lingua ampiamente compresa in tutto il mondo. Questo ha reso più facile per gli utenti di diverse nazionalità accedere alle risorse online.

Compatibilità tecnica: Molti dei primi standard e protocolli del web erano basati sull’inglese. Questa convenzione ha contribuito a garantire che gli URL fossero facilmente interoperabili tra diversi sistemi e piattaforme.

Semplicità e praticità: Le parole e le frasi in inglese sono spesso più brevi rispetto ad altre lingue, il che rende gli URL più facili da digitare e condividere.

Scelte di design: Tim Berners-Lee ha preso in considerazione le esigenze di una vasta audience globale e ha cercato di rendere il web il più accessibile possibile. Questa inclusività ha portato alla scelta dell’inglese come lingua predominante.


Il futuro degli URL multilingue

Sebbene gli URL siano stati in gran parte in lingua inglese finora, ci sono sforzi in corso per rendere gli URL più inclusivi e multilingue. Alcuni domini di primo livello (TLD), come .рф (per la Russia) o .中国 (per la Cina), consentono l’utilizzo di caratteri non latini negli URL.

Inoltre, il World Wide Web Consortium (W3C), l’organizzazione che sviluppa gli standard web, sta lavorando su specifiche per gli URL multilingue. Questo permetterà agli utenti di utilizzare lingue diverse all’interno degli URL e potrebbe contribuire a rendere il web ancora più globale e accessibile.

Conclusione

Gli URL sono un elemento fondamentale del World Wide Web, e la loro prevalenza in inglese è il risultato di una combinazione di fattori storici, tecnici e pratici. Tuttavia, il web è un’entità in continua evoluzione, e gli sforzi sono in corso per rendere gli URL più multilingue e inclusivi. Nel futuro, potremmo vedere una maggiore diversità linguistica negli URL, riflettendo la diversità culturale della comunità online globale.

Ad ogni buon conto ti invito a guardare questo video, dove ti verrà spiegato nel dettaglio cos’è un URL e l’importanza che riveste nella trasmissione dati HTML.

Qual’è la differenza tra URL e Link

Domande frequenti:

1. Cos’è un URL e a cosa serve?

Un URL (Uniform Resource Locator) è un indirizzo web che identifica in modo univoco una risorsa su Internet, come una pagina web, un’immagine o un file. L’URL è composto da diverse parti, tra cui il protocollo di comunicazione (come HTTP o HTTPS), il nome di dominio (come google.com) e il percorso della risorsa all’interno del sito web. L’URL è quindi essenziale per accedere alle risorse su Internet e per condividere link tra utenti.

2. Perché gli URL sono scritti solo in inglese?

Gli URL sono scritti in inglese per diverse ragioni. In primo luogo, l’inglese è la lingua predominante su Internet, quindi l’uso dell’inglese per gli URL rende più facile la comunicazione tra utenti di diverse lingue e culture. Inoltre, molte delle prime specifiche e tecnologie per la creazione di URL sono state sviluppate in ambienti anglofoni, quindi l’uso dell’inglese è diventato uno standard de facto. Infine, l’inglese offre una maggiore flessibilità nella creazione di parole composte e di abbreviazioni, che sono spesso utilizzate negli URL.

3. Posso creare un URL in una lingua diversa dall’inglese?

In teoria, è possibile creare un URL in qualsiasi lingua, utilizzando caratteri Unicode. Tuttavia, gli URL con caratteri non latini possono essere difficili da leggere e da scrivere per gli utenti che non conoscono la lingua in questione, e possono anche presentare problemi di compatibilità con alcuni sistemi e browser. Inoltre, molti standard e tecnologie web sono stati progettati per supportare gli URL in inglese, quindi l’uso di lingue diverse potrebbe causare problemi di interoperabilità. Per questi motivi, gli URL in inglese rimangono lo standard prevalente su Internet.

Antonio Lamorgese

Amministratore di rete e sviluppatore. Dopo anni di esperienza nel settore, ho ideato un sistema di gestione dati MYSQL in PHP senza scrivere una sola riga di codice. Scopri di più....