Site icon Antonio Lamorgese

Vuoi velocizzare Windows 10? Svuota la cache in 4 semplici mosse

velocizzarewindowsgratis

4 trucchi per velocizzare definitivamente Windows 10, senza l'ausilio di software aggiuntivi.
di Antonio Lamorgese

Dopo averti proposto la guida su come ripristinare Windows 10 in 5 modi diversi, oggi ti spiego come velocizzare Windows 10, in 4 semplici mosse. Su un pc Windows, non tutto lo spazio disponibile sul disco rigido è a disposizione del sistema operativo, una parte del disco infatti, è riservata alla cache. La cache è una parte della memoria disco occupata da file temporanei. Questi file vengono conservati nell’eventualità che possano essere riutilizzati nuovamente. Il problema è che questi file, con il passare del tempo, occupano sempre più spazio, rallentando notevolmente il sistema operativo. A questo punto non ti resta che cancellare questi file e recuperare spazio prezioso sul disco rigido. Noterai subito un aumento delle prestazioni e il tuo sistema sarà più performante.

Pertanto, in questa guida ti mostrerò nel dettaglio, come svuotare la cache del browser, svuotare la cache di Windows, tutto questo per la risoluzione di problemi di sistema, per migliorare le prestazioni del sistema operativo e per liberare spazio su disco

1. Svuota la cache dai file temporanei con Pulizia disco

Per svuotare la cache dai file temporanei, digita nella barra di ricerca di windows il termine “Pulizia disco“. Nei risultati di ricerca, seleziona l’app “Pulizia disco”.

Una volta selezionata, l’applicazione di pulizia disco predefinita di Windows, si avvierà automaticamente la procedura per il calcolo dello spazio su disco che è possibile recuperare.

Fonte: https://www.howtogeek.com/

Dopo la fase di calcolo dello spazio recuperabile, compariranno una serie di caselle di selezione, alcune sono già selezionate per default, come la casella relativa ai “File temporanei”, ma tu puoi scegliere anche di eliminare i file relativi ad altre risorse del sistema operativo, come il “Cestino” o la cartella dei “Download”.

Dopo aver selezionato quello che desideri realmente cancellare, fai clic su “Pulisci file di sistema”.

A questo punto, una volta che Windows ha calcolato la quantità di spazio di archiviazione che verrà liberato, verrai reindirizzato alla stessa pagina. Questa volta, però, seleziona una seconda volta i file e le posizioni che desideri eliminare, quindi clicca su “OK”.

Fonte: https://www.howtogeek.com/

Apparirà un avviso che ti chiederà di confermare l’operazione di eliminazione definitiva dei file. Successivamente clicca su “Elimina file”.

Lo strumento “Pulizia disco”, ora, eliminerà i file non più necessari sul tuo computer, tieni presente che, questo processo potrebbe richiedere diversi minuti. In questo frangente puoi comunque continuare ad utilizzare il pc, l’importante è di lasciarlo acceso fino a termine pulizia.


LEGGI ANCHE: Come ripristinare Windows 10, senza perdere dati


2. Cancella cache DNS

Oltre alla procedura descritta al punto 1. C’è la necessità di svuotare anche la cache DNS. Del tuo PC con Windows 10, a tal proposito è necessario aprire il prompt dei comandi come utente amministratore. Per fare questo, digita il termine “Prompt dei comandi” nella barra di ricerca di Windows, che si trova nell’angolo in basso a sinistra del desktop.

Fonte: https://www.howtogeek.com/

L’app “Prompt dei comandi” apparirà nei risultati della ricerca. Clicca con il pulsante destro del mouse e seleziona la voce “Esegui come amministratore” dal menu popup visualizzato.

Fonte: https://www.howtogeek.com/

Quindi, digita il seguente comando: ipconfig /flushDNS

Fonte: https://www.howtogeek.com/

L’operazione di pulizia della cache del DNS è un’operazione abbastanza veloce, comunque dopo tale procedura, riceverai un messaggio che ti informa di aver svuotato correttamente la cache del DNS.

Fonte: https://www.howtogeek.com/

3. Cancella la cache di Windows Store

Windows, come molti sistemi operativi, mette a disposizione un repository di software e driver, popolato da sviluppatori di tutto il mondo. Considera che Windows Store oltre ad essere l’unico mezzo di distribuzione delle app per Windows Phone, è l’unico posto destinato a raccogliere software da installare sul sistema operativo.

I programmi contenuti su Windows Store, come detto precedentemente, possono essere caricati anche da sviluppatori esterni alla Microsoft, ma devono essere necessariamente approvati dalla Microsoft prima della loro pubblicazione nello Store di Microsoft.

Tutte le operazioni di ricerca di software, di informazioni relative all’installazione e alla rimozione di app dallo Store, vengono memorizzate anch’esse in una memoria cache, residente si disco.

Di conseguenza un lungo utilizzo dello Store, con conseguente installazione e rimozione di app, porta inevitabilmente ad un appesantimento dei file nella cache con il conseguente rallentamento di tutto il sistema operativo. Pertanto è consigliabile eliminare il contenuto della cache associata a windows Store, per ripristinare una corretta esecuzione dei processi relativi al sistema operativo.

Quindi, per svuotare la cache di Windows Store, apri “Esegui” premendo Windows + R sulla tastiera. A questo punto, apparirà la finestra “Esegui”. Nella casella di testo accanto a “Apri”, digita il seguente comando: “WSReset.exe” e clicca su “OK”.

Fonte: https://www.howtogeek.com/

Una volta selezionato, apparirà una finestra nera, simile a quella del prompt dei comandi. A questo punto non devi fare nient’altro che attendere la fine dell’esecuzione del processo, quindi attendi qualche istante affinchè la cache venga svuotata completamente

Fonte: https://www.howtogeek.com/

Una volta terminata la fase di pulizia della cache, la finestra si chiuderà automaticamente, la cache sarà stata completamente svuotata e Windows Store verrà riavviato. A questo punto puoi chiudere l’app di Windows Store.

4. Cancella cache relativa alla cronologia delle Posizioni

L’installazione e l’uso di app che accedono alla nostra posizione, alimenta una memoria cache che aumenta con l’utilizzo di queste app. Quindi è necessario, a distanza di tempo, tenere sotto controllo lo spazio utilizzato da questa cache. Pertanto è necessario, di tanto in tanto, svuotarne il contenuto. Per svuotare la cache della cronologia delle posizioni, clicca sull’icona di “Windows”, collocata nell’angolo in basso a sinistra del desktop, ed apri il menu di avvio. Da quì, selezionare l’icona raffigurante “un ingranaggio” ed accedi alle impostazioni del sistema operativo.

Apparirà una finestra contenente link di accesso alle varie “Impostazioni” di Windows. Scorri verso il basso e seleziona l’opzione “Privacy”.

Ora sarai nel gruppo di gestione della “Privacy” e di altre impostazioni, come fotocamera, microfono e posizione. Nel riquadro di sinistra, seleziona “Posizione”, che si trova nella sezione nominata “Autorizzazioni app”.

Nella finestra successiva, scorri verso il basso fino a trovare il gruppo “Cronologia delle posizioni”. Qui, clicca sul tasto “Cancella” sotto l’etichetta riportante la seguente dicitura: “Cancella cronologia delle posizioni su questo dispositivo”.

5. Conclusioni

Al termine di tutte queste fasi spiegate nella guida, ti conviene riavviare il computer, e noterai un aumento delle prestazioni, quasi come fosse tornato allo stato iniziale di fabbrica. Ti consiglio di eseguire questi passaggi, dopo un po’ di tempo di utilizzo del pc, indipendentemente dal suo corretto funzionamento.

Questo ti consentirà di avere a disposizione un computer sempre affidabile. In questo video tutorial, potrai vedere praticamente come svuotare la cache del sistema operativo, attraverso i passaggi spiegati in questa guida.

Come svuotare la cache per velocizzare il tuo PC
Exit mobile version