Site icon Antonio Lamorgese

Come velocizzare WordPress evitando i problemi causati da molti utenti in smart working

come velocizzare wordpress con il plugin wp fastest cache

Come velocizzare wordpress a causa dell’enorme mole di dati che si è riversata sul web per l’emergenza Covid-19.
di Antonio Lamorgese

Come velocizzare wordpress tenendo presente che: le attuali regole sul telelavoro da casa, implementate a causa dell’emergenza per il Covid-19, hanno cambiato lo stile di vita per molti di noi, con un numero crescente di persone in tutto il mondo che attualmente utilizzano il Web non solo per lavorare ma anche per divertirsi e rilassarsi. Questa ulteriore mole di dati che si è riversata sulla rete, ha peggiorato notevolmente la connessione ad internet causando numerosi blackout di rete. Accanto a questi blackout, molti utenti, hanno anche lamentato la riduzione della velocità durante la normale navigazione web che sembra essere stata messa a dura prova in questo periodo.

1. Perché la connessione web è lenta?

Mentre l’enorme aumento nell’utilizzo del web, da parte di coloro che insegnano o usano, ad esempio, programmi di streaming video come Netflix, sembri caratterizzare la lentezza della rete, ci potrebbero essere alcuni suggerimenti che è possibile tenere in considerazione per migliorare e accelerare la propria connessione web.

Un primo punto da considerare riguarda la posizione fisica del tuo provider o fornitore del tuo servizio web. Nel caso in cui si trovi eccessivamente lontano da te, la tua connessione potrebbe risentirne a causa di un possibile passaggio attraverso vari nodi di collegamento prima di arrivare a destinazione. Allo stesso modo, cerca di tenere il tuo router il più distante possibile da altri sistemi connessi ad internet, come ad esempio, smartphone, tablet e smart TV, poiché queste apparecchiature potrebbero creare interferenze significative verso il tuo router wifi.

Se non è ragionevolmente possibile spostare il router o avvicinarsi al fornitore del servizio, un approccio per risolvere questo problema è utilizzare un amplificatore del segnale WiFi prodotto dal tuo router. Questa apparecchiatura ti può aiutare ad ampliare il raggio di trasmissione del segnale WiFi, in particolar modo, nel caso in cui l’ufficio o il PC in questione, fossero ubicati in un ripostiglio o capannone poco raggiungibili dal segnale stesso.

2. Rendi il tuo sito più veloce

Dato che un gran numero di persone, in questo periodo, utilizzano e mettono a dura prova il Web ogni giorno, potrebbe emergere una situazione spiacevole in cui è possibile che gli utenti, del tuo sito web, facciano difficoltà ad accedere a risorse ubicate sul tuo blog.

Anche se non possiamo rendere il Web più veloce, il plugin di wordpress WP Fastest Cache ci viene in aiuto, essendo attualmente il più competitivo è semplice da configurare, inoltre, ha fatto enormi passi avanti nel tentativo di migliorare la connessione ai blog di tutto il mondo. Se hai bisogno che il tuo sito funzioni più velocemente, per non lasciarlo inutilizzato, l’installazione di WP Fastest Cache è fortemente consigliata. WP Fastest Cache è un plugin che pulisce e mantiene snello il tuo sito, comprime le immagini e preserva il tuo sito da crash momentanei. Migliorando, inoltre, la gestione delle risorse sul server.

Noterai la differenza nel giro di qualche minuto, il plugin devi solo attivarlo e il lavoro lo svolgerà da solo in automatico e in background.

Come puoi vedere nella figura sottostante raffigurante uno screenshot delle comparazioni di performance con altri plugin della stessa categoria, WP Fastest cache è quello più performante.

come velocizzare wordpress - Confronti tra plugin della stessa categoria
Confronti tra plugin della stessa categoria

Per ulteriori informazioni sul modo migliore per migliorare la velocità del tuo sito utilizzando WP Fastest Cache, ti consiglio di vedere questo video. In quanto ti mostrerà  l’approccio ideale per installare e utilizzare il plugin.

WP Fastest Cache: Velocizza WordPress in 1 click! ⏰
Come gestire la cache con WordPress

3. Altri accorgimenti che puoi adottare

Vale anche la pena ricordare che dovresti provare a riavviare il router, di tanto in tanto, per impedire agli hacker di programmare un’azione dannosa progettata per danneggiare il tuo router o, meglio ancora, utilizzare una connessione ethernet cablata verso il tuo router.

Inoltre, assicurati che il tuo PC abbia un antivirus sempre aggiornato, anche se la maggior parte degli antivirus sono progettati per auto aggiornarsi in automatico.

Nel Regno Unito, l’UFCOM ha rilasciato una guida in 7 punti dal titolo “Rimanere connessi durante il coronavirus” che ribadisce ulteriormente tutto ciò che è possibile fare per quanto concerne una gestione ottimale del web. L’UFCOM suggerisce, inoltre, di utilizzare un telefono fisso quando per effettuare chiamate e,  se possibile, disattivare smartphone, tablet e smartTV che non si utilizzano, provare inoltre per quanto possibile, ad utilizzare un collegamento ethernet cablato per migliorare la connessione e la velocità.


Leggi anche: I segreti per velocizzare un sito web con Cloudflare


Domande frequenti

1. Come posso ottimizzare la velocità di WordPress per garantire prestazioni stabili durante il lavoro da remoto?

Per garantire prestazioni affidabili durante il lavoro da remoto, puoi utilizzare plugin di caching avanzati, ridurre le richieste di risorse esterne, ottimizzare le immagini e scegliere un piano di hosting scalabile per gestire il carico aggiuntivo.

2. Quali sono le sfide più comuni legate alla velocità di WordPress durante il lavoro in smart working?

Durante il lavoro in smart working, le sfide includono il sovraccarico dei server a causa del traffico aumentato, ritardi nella risposta del sito e tempi di caricamento prolungati. La condivisione di file pesanti e l’uso intensivo delle risorse possono influire negativamente sulle prestazioni.

3. Quali pratiche consigliate possono aiutare a mantenere la velocità di WordPress durante il lavoro remoto di molti utenti?

Per evitare problemi di velocità durante il lavoro remoto, dovresti ridurre al minimo l’uso di plugin non essenziali, implementare la compressione GZIP per ridurre la larghezza di banda, utilizzare servizi di CDN per distribuire il carico e monitorare costantemente le prestazioni per apportare miglioramenti tempestivi. Inoltre, educare gli utenti a evitare l’uso eccessivo di risorse può contribuire a una migliore esperienza di navigazione per tutti.

Antonio Lamorgese
Exit mobile version