Come recuperare file danneggiati o corrotti

Dopo averti presentato la mia guida su “come effettuare qualsiasi operazione su un pdf con uno strumento online gratuito”, oggi ti spiego “Come recuperare file danneggiati” utilizzando alcuni semplici sistemi.

Sono convinto che se stai leggendo questa guida è perché hai un problema di apertura su un file, magari di Office, come potrebbe essere la tua tesi o qualsiasi altro documento per te di vitale importanza.

Danneggiare un file è tutt’altro che raro, anzi, è facile trovarsi nella sfortunata condizione di mancata apertura di un file a causa di un errore di sistema. Per fortuna, esistono tecniche e software in grado di recuperare file in qualsiasi formato.

Solitamente, quando questo problema si verifica, il sistema ti solleva un’eccezione del tipo: “Il file è danneggiato e non può essere aperto” oppure “Il file o la directory è danneggiata e illeggibile“.

Questi errori si verificano nel momento in cui si tenta di aprire il file o quando si tenta di aprire il file dall’applicazione che lo ha generato e gestito fino a quel momento. 

Ad ogni modo, se sfortunatamente ti trovi in tale situazione, ecco alcuni modi per risolvere il problema.

LEGGI ANCHE: Come modificare un PDF gratis

1. Ripristinare file system di Windows 10

Prima di proseguire, nella trattazione della problematica, è visto e considerato che un file, nel 99% dei casi, si corrompe a seguito di un crash del sistema operativo, è consigliabile eseguire, sempre, una scansione con relativa riparazione dei file di sistema di Windows 10.

Quindi, ti consiglio di aprire il prompt dei comandi, premendo i tasti WINDOWS + R, e digitare CMD. Successivamente, digita questa istruzione:

sfc /scannow

Terminata l’esecuzione del comando SFC, prosegui riavviando il computer.

LEGGI ANCHE: Come riparare windows 10 utilizzando il prompt dei comandi

2. Riparare file Video danneggiati

Uno dei software gratuiti più gettonati per recuperare file video nei vari formati disponibili è Digital Video Repair.

Con Digital Video Repair puoi recuperare i tuoi video quasi in ogni formato, tra cui: MP4, AVI, MOV codificati con i codec più diffusi come: Xvid, DivX, MPEG4, 3ivx e tanti altri ancora. 

recuperare file danneggiati con digital video repair

Solitamente un file video, anche se corrotto, viene quasi sempre riprodotto. La riproduzione di file video danneggiati si riconduce ad una riproduzione macchiata o a scatti, e con una cattiva sincronizzazione fra traccia audio e video. 

Digital Video Repair, riparerà con accuratezza la struttura originaria dei file, ricodificando tutti i segmenti corrotti se necessario per garantire nuovamente una riproduzione fluida e conforme alle specifiche originali MOV, MP4 e AVI.

3. Recuperare file con Repair ToolBox

Con Repair ToolBox, puoi riparare tutti i file con cui normalmente un utente ha a che fare. Penso ai file di Office, come Word, Excel, le caselle di posta elettronica di Outlook ed Exchange, addirittura è capace di riparare e ripristinare interi Database di SQL Server e MySQL.

Non solo, con Repair ToolBox, puoi recuperare file zippati, come i file RAR e ZIP. Tutto quello che ha a che fare con il mondo Adobe è recuperabile e ripristinabile tramite Repair ToolBox.

Questo software ha solo una pecca, se vogliamo chiamarla così, non è gratuito. Però a costi irrisori offre una soluzione veramente ottimale e sicura per recuperare file danneggiati gestiti da qualunque tipo di sistema.

recuperare file danneggiati con Repait ToolBox

4. Recuperare file da copie di backup

Considerato che, il danneggiamento di un file può verificarsi per varie ragioni. Il consiglio che sento di darti è di eseguire un backup regolare dei tuoi file su unità di archiviazione esterne. 

In questo modo, se un file si corrompe, puoi recuperarlo facilmente senza l’ausilio di software aggiuntivi, ma semplicemente effettuando un ripristino dalla copia di backup in tuo possesso.

Esistono vari modi per effettuare un backup dei file, tra i tanti sistemi disponibili c’è la possibilità di utilizzare una delle tante piattaforme gratuite per la condivisione di file, come ad esempio, Google Drive, OneDrive o DropBox.

Come ti dicevo poc’anzi, ci sono tanti metodi per fare il backup dei nostri file più importanti e ci sono anche molti programmi che ci permettono di farlo nel modo più ci aggrada. In questo video tutorial, avrai modo di vedere un sistema semplice e gratuito e del quale avrai il più totale controllo.

Seguimi su

Antonio Lamorgese

Amministratore di rete e programmatore. Dopo anni di esperienza nel settore, ho ideato un generatore di codice PHP Scopri di più su https://www.phpcodewizard.it.

x