Come installare Windows 10 su Raspberry Pi 4 e Pi 3

Installare e avviare Windows  10 su Raspberry secondo voi è fattibile? Si a quanto pare è possibile, io l’ho provato e ha funzionato, con mia grande soddisfazione. Adesso vi indicherò tutti i passaggi necessari per farlo.

Infatti, è presente in rete tutto il materiale per effettuare l’operazione in totale sicurezza.

Un team di sviluppatori è riuscito finalmente ad installare la versione ottimizzata per ARM di Windows 10 su Raspberry Pi 4, dopo che sono riusciti a farlo funzionare anche su Raspberry Pi 3 nella prima metà del 2019.


Windows IoT Core vs Windows 10 ARM

Raspberry Pi 4 e Pi 3 supportano ufficialmente la versione IoT Core di Windows 10, che non è la stessa versione di Windows 10, tanto per intenderci quella che gira su un PC desktop, ma è una versione ridotta per computer a basso consumo.

La versione ARM di windows 10, che installeremo su Raspberry, è una normalissima versione windows, come la conosciamo tutti, ma con i soli servizi necessari attivi all’avvio del sistema operativo, ma ribadisco che si tratta di una normalissima installazione windows con tutte le caratteristiche a cui windows nel frattempo ci ha abituati.

C’è enorme differenza tra la versione IoT di windows e una versione compilata per ARM, ma vediamo alcune differenze tra queste due versioni.

Ad esempio, Windows 10 IoT Core non ti consente di eseguire le tradizionali app Win32 o di avviarsi sul desktop. 

L’IoT ti consente di eseguire una singola app UWP alla volta e il vero scopo del sistema operativo su Raspberryi è eseguire piccole applicazioni, progettate per minuscole schede informatiche.

windows 10 su raspberry
Windows 10 ARM su Raspberry

Fortunatamente, c’è una nuova tecnica per far funzionare Windows 10 su ARM su Pi 3 B + e Pi 4B utilizzando una build opportunamente compilata. 

A differenza dell’IoT, Windows 10 ARM è una ridefinizione del sistema operativo mirata ad ARM, che viene fornita con un desktop tradizionale e il supporto alle app Win32 tramite emulazione.

Questo significa che installando su Raspberry una versione ARM di Windows, potrai eseguire qualsiasi tipo di applicazione che normalmente gira sulle tradizionali versioni di windows a 32 e 64 bit.


Download dei software necessari

Prima di procedere all’installazione del sistema operativo, dobbiamo procurarci tutto il necessario per proseguire. Quindi sotto troverai elencati tutti i software necessari all’installazione di windows 10 su Raspberry Pi 4 e Pi 3. Ti consiglio di creare una cartella sul desktop, dove conserverai i files che scaricherai.

1) Scarica il firmware UEFI

Scarica il firmware UEFI per Pi4 da qui e per Pi3 da qui ,  sposta questo file nella cartella precedentemente creata sul desktop.


2) Scarica Windows 10 ARM

Scarica Windows 10 ARM64 Build da qui. Clicca sul pulsante ARM64 relativo alla build “Latest Public Release build”, non scegliere mai la versione cumulative e se il sistema ti mostra più versioni di windows 10 scegli solo una a tuo piacimento tra Home, Pro, ecc.., e segui tutti gli step suggeriti, a termine procedura scaricherai un file zip, con tre file batch al suo interno. Se stai utilizzando windows sul pc, esegui quello con estensione cmd.

Al termine della procedura di creazione della ISO, sposta anche questo file nella cartella presente sul desktop.


3) Scarica WOR “Windows On Raspberry”

Scarica “Windows On Raspberry” da qui. Questo software ti permetterà di installare sulla MicroSD, formattata a FAT32 e già inserita attraverso l’adattatore nel PC, la Build precedentemente scaricata e che inserirai all’interno del tuo Raspberry.

Dopo aver scaricato questi file, devi seguire attentamente i passaggi tecnici che adesso ti fornirò.


Installazione della ISO di Windows 10 ARM su MicroSD

Torniamo per un attimo alla ISO che hai scaricato precedentemente. Come primo passo devi montare la ISO, l’operazione è semplicissima  clicca con il tasto destro del mouse sulla ISO e seleziona la voce del menù contestuale monta. In esplora risorse troverai un’altra periferica con tutti i file della ISO montati, proprio come se stessi leggendo il contenuto di un DVD dal lettore ottico.

Adesso Inserisci, attraverso l’adattatore, la Micro SD di almeno 16 GB, nel computer.

Estrai e avvia, con i diritti di amministratore, il programma “Windows On Raspberry”, scaricato precedentemente, cliccando sull’eseguibile WOR.exe presente all’interno della cartella estratta.

Beh ancora un po’ di pazienza ed abbiamo quasi terminato. Una volta aperto il programma WOR, acronimo di “Windows On Raspberry”, ti verrà mostrata la finestra raffigurata  nell’immagine sottostante:

windows 10 su raspberry

Nella scheda “welcome” non dovrai fare altro che selezionare la lingua e cliccare su Next.

Nella seconda scheda “Select device” devi selezionare il Raspberry Pi4 o Pi3, a seconda delle tue esigenze, inoltre, seleziona anche la MicroSD di destinazione e clicca su Next.

windows 10 su raspberry

È arrivato il momento di selezionare il nostro file install.wim, adesso però dobbiamo ripercorrere il filesystem della nostra ISO, e individuare il file install.wim.

Quindi clicca sul pulsante di selezione del file, presente accanto alla dicitura “select image” e vai nella risorsa creata al mount della ISO e raggiungi la cartella sources, all’interno di questa cartella troverai il file install.wim, clicca due volte su questo file e nuovamente sul pulsante Next.

windows 10 su raspberry

Alla richiesta di caricamento dei driver, spunta la voce “ottieni i driver più recenti da internet”, clicca ancora su Next.

windows 10 su raspberry

È arrivato il momento di specificare il firmware aggiornato ed appropriato al tipo di Raspberry in tuo possesso. Tra i file scaricati, ricorderai che hai scaricato due file zip uno per il Pi4 ed uno per il Pi3, il nome del file è più o meno in questa forma: RPi4_UEFI_Firmware….zip o RPi3_UEFI_Firmware….zip, tu logicamente gli darai in pasto il file zip adeguato al tuo tipo di dispositivo.

windows 10 su raspberry

Nella scheda “Configuration”, assicurati che sia selezionato MBR come tipologia di boot e clicca nuovamente su Next e successivamente su Install. Per concludere con successo la procedura è necessario che ci sia il collegamento ad internet per tutta la fase di installazione della ISO.

windows 10 su raspberry

Al termine di tutta la procedura di installazione e solo dopo la visualizzazione del messaggio, che indicherà il corretto trasferimento del sistema operativo su MicroSD, potrai disconnettere la MicroSD dal PC e inserirla nel Raspberry. Collega la tastiera, il mouse, il monitor e l’alimentatore al Raspberry ed attendi il caricamento del sistema operativo.

È necessario, in fase di avvio del Raspberry, cliccare su ESC, e raggiungere la voce del menù change order boot, del BIOS, e specificare la SD/MMC come primo dispositivo di caricamento del sistema operativo.

Un altro consiglio molto utile e di provare ad overclockare il Raspberry, selezionando la voce max in corrispondenza di quanto indicato alla pagina RPI Configuration.

A questo punto esci dal BIOS e clicca sul link continue, presente nella pagina iniziale del BIOS, ed attendi il corretto avvio della fase di installazione di windows 10.

Da questo momento in poi prosegui nell’installazione di windows 10, proprio come se fosse un’installazione classica del sistema operativo su PC.


Conclusioni

Windows su ARM offre prestazioni migliori su Raspberry Pi 4 rispetto al suo predecessore, ma il sistema continua a perdere frame durante la visione di video 1080p o lo streaming di Netflix utilizzando l’app Windows Store. 

Le attività ad alta intensità grafica sono incredibilmente lente e alcune app potrebbero bloccarsi se si passa da una all’altra.

Logicamente parliamo di un uso intensivo del sistema operativo, vale la pena ricordare che le applicazioni che faremo girare su Raspberry devono essere applicazioni a basso impatto per il sistema operativo.

Gli sviluppatori stanno anche portando Windows 10 ARM su telefoni Android come Galaxy S8, OnePlus 6, OnePlus 5 e Xiaomi Mi Mix. Pertanto a breve, sarà possibile avere la stessa possibilità anche su telefonini e tablet.

Seguimi su

Antonio Lamorgese

Amministratore di rete, programmatore ed esperto di pratiche SEO. Dopo anni di esperienza nel settore, ho ideato un generatore di codice PHP Scopri di più su https://www.phpcodewizard.it.