Come rendere il tuo computer più veloce modificando la ISO di Windows prima dell’installazione

Windows è, da sempre, il sistema operativo più utilizzato e diffuso al mondo.Infatti, è possibile trovare questo sistema operativo sia su dispositivi desktop sia su notebook ma anche su dispositivi mobile. Molte persone apprezzano e sfruttano le caratteristiche innovative offerte da questo sistema operativo per svolgere qualunque tipo di attività. Purtroppo, per quanto Windows possa essere complesso e affidabile, non è raro trovarsi sotto pressione per l’impossibilità di poter consegnare un lavoro, fatto al computer, nei tempi previsti. Perché? Beh, Windows accumula nel tempo un’enormità di dati.

Questa enorme quantità di dati appesantisce il sistema operativo e di conseguenza la loro gestione rallenta notevolmente le performance della macchina stessa. Inoltre un innumerevole quantità di componenti di Windows, installati e mai utilizzati, appesantiscono il sistema operativo rendendo il computer inutilizzabile. Ora, il problema principale è: “Come faccio a rendere il mio computer più veloce rimuovendo tutti i componenti di Windows non necessari?

In effetti, questa situazione, da recenti studi, è da associare ad una errata versione del sistema operativo installata sul PC. Scaricare una ISO di Windows e installare per default tutto ciò che vi è previsto non è mai un’ottima idea. Quindi, se la versione di Windows installata sul tuo computer, si adatta male all’architettura dello stesso tutto il sistema ne verrà inevitabilmente penalizzato. Per risolvere questo problema e rendere il tuo computer più veloce, msmgtoolkit, da la possibilità all’utente di personalizzare la ISO, prima dell’installazione, per renderla quanto più possibile compatibile al sistema in uso. Quindi, per essere sicuro di non trovarti in futuro in una condizione simile, ti consiglio di personalizzare la ISO di Windows per poterla, successivamente, masterizzare su un DVD o su una chiavetta e procedere all’installazione dei soli componenti necessari.

Chissà quante volte il tuo computer si è rifiutato di funzionare correttamente. Non è raro trovarsi nella condizione di dover consegnare un lavoro al computer e il PC, proprio in quel momento, sembra mostrare segni di malfunzionamento. Insomma, per farla breve il tuo computer improvvisamente è diventato meno veloce a volte addirittura inutilizzabile. Per evitare di trovarti in una simile condizione in futuro, ti consiglio, di formattare il computer, e personalizzare la ISO di Windows adattandola al tuo PC.

Per ripristinare il computer è necessario reinstallare il sistema operativo. La reinstallazione di Windows è una pratica molto delicata ed ha un impatto notevole sui tuoi dati e la loro sicurezza. È necessario, prima di procedere con la formattazione, fare una copia dei dati o meglio ancora un backup completo, per poter ripristinare in totale sicurezza il tuo computer in caso di malfunzionamento della procedura di installazione di Windows 11 con una ISO personalizzata ad-hoc.

Leggi anche: Cosa fare se Windows 10 si blocca continuamente

1. Come fare un backup di Windows 11

Un po’ di tempo fa, ho letto una frase su un post che spiegava l’importanza di effettuare copie di backup periodicamente. Recitava più o meno così: “Il backup è quella cosa che non serve fino a quando serve”. Beh, penso che renda l’idea di quanto sia importante avere a disposizione un backup del sistema in uso. Nella stragrande maggioranza dei casi non occorre effettuare un backup di tutto il sistema operativo. Basta copiarsi i dati personali, contenuti per default nella cartella documenti, e procedere con la formattazione e reinstallazione di Windows. Ad ogni modo capire come fare un backup del sistema operativo è una pratica che ogni utente dovrebbe conoscere. Tuttavia, ti consiglio di leggere questo utilissimo tutorial che ti guiderà passo-passo nel creare una copia di ripristino di Windows 10 o Windows 11.

Leggi anche: Come reinstallare Windows 10 senza perdere dati

2. Come scaricare la ISO di Windows 11

La velocità dei PC varia da un computer all’altro, come si evince spesso nel caso di alcuni computer che installano sistemi operativi Windows. La risposta a tutto questo risiede nel tipo di versione di Windows utilizzata. Per questo è necessario assicurarsi che il sistema acquistato o scaricato sia compatibile con l’hardware del tuo PC. Il modo migliore per assicurarsi che il tuo computer funzioni bene è quello di scegliere la migliore ISO di Windows 11 da installare. Sì, è proprio così. Sarai tu a scegliere quali features includerà il tuo sistema operativo rendendolo, così, più adatto alle tue esigenze e alle caratteristiche del tuo PC.

Per prima cosa devi raggiungere la pagina del download di Windows. Quindi Clicca su questo link, individua la sezione relativa al download della ISO e clicca sul pulsante “download”.

Come scaricare la ISO di Windows 11
Download ISO di Windows 11

Terminato il download della ISO, devi manipolare il file immagine aggiungendo, rimuovendo componenti e rendendo il tutto avviabile. Per compiere questa operazione devi procurarti il programma MSMG Toolkit. Questo programma gratuito compie questa straordinaria operazione eseguendo istruzioni da riga di comando. A questo punto non ti rimane che cliccare su questo link e scaricare MSMG Toolkit e successivamente cliccare sul link “downloads”.

Se vuoi un computer più veloce devi scaricre MSMG Toolkit e perfezionare la tus ISO.
Homepage MSMG Toolkit

Il pacchetto software che include MSMG Toolkit ha una dimensione di soli 23 Mb. Per le funzionalità che include è veramente molto piccolo. Inoltre, ha estensione “7z”, quindi, per estrarre il suo contenuto hai bisogno dell’utility “7 Zip” liberamente scaricabile a questo indirizzo. Terminata il download e l’installazione di 7Zip puoi estrarre il contenuto di MSMG Toolkit sul desktop del tuo computer. Ora, copia e incolla la ISO di Windows 11, scaricata precedentemente, all’interno della cartella “ISO” salvata in MSMG Toolkit presente sul desktop. A questo punto non ti rimane che avviare MSMG Toolkit cliccando sul file “start.bat” contenuto nella root della cartella presente sul desktop.

Come avviare MSMG Toolkit e iniziare il processo di personalizzazione della ISO di Windows 11.
Avviare MSMG Toolkit

3. Come personalizzare la ISO di Windows 11 con MSMG Toolkit rimuovendo componenti

A questo punto MSMG Toolkit è già operativo. Dopo aver accettato i termini di licenza proposti dal tool avrai modo di dare un’occhiata a quelle che sono le funzionalità presenti all’interno del “Main Menu” di MSMG Toolkit. La prima azione richiesta è la selezione della voce “[1] source”. Cioè, devi indicare il nome del file immagine ISO di Windows 11 scaricato precedentemente. Quindi, dopo aver selezionato la voce “source” devi selezionare la voce “[3] Extract source from DVD ISO image”. Ora, digita il nome del file ISO di Windows 11 che hai copiato e incollato all’interno della cartella ISO del tool MSMG Toolkit e premi il tasto “INVIO”.

Ora che hai estratto la sorgente ISO da trattare non ti resta che rimuovere tutte quelle funzionalità da Windows 11 che appesantirebbero il tuo computer. per compiere questa operazione devi selezionare la voce “[3] Remove” presente nel Main Menu di MSMG Toolkit. Puoi rimuovere componenti dall’installazione di Windows 11 in tre modi. Per lo scopo di questa guida utilizzeremo solo il primo metodo, cioè, “[1] Remove Windows Components”.

rimozione dei componenti dalla ISO di Windows 11.
Rimozione componenti dalla ISO di Windows 11

Dopo aver selezionato la voce precedente e necessario ancora un ultimo step, la selezione della voce ““[1] Select Windows Components”. A questo punto non ti rimane che selezionare i componenti da rimuovere tra quelli elencati. Ad esempio, potresti cliccare sulla voce ““[1] Internet” e rimuovere internet explorer cliccando sulla voce corrispondente. Terminata l’operazione clicca sulla voce ““[X] Go Back” per tornare al menu precedente. Un’altra serie di componenti non strettamente necessari da rimuovere sono quelli relativi al multimedia. In questa sezione potresti lasciare solo “Windows Media Player” e “Windows Photo Viewer”.

rimozione dei componenti multimedia dalla ISO di Windows 11. renderai il computer più veloce.
Rimozione dei componenti Multimedia

Terminata la rimozione dei componenti multimedia, non necessari, puoi continuare dando un’occhiata alla voce “[3] Network”. Anche in questa sezione ci sarebbero un po’ di cose da rimuovere come ad esempio le voci 2 e 3 relative al Telnet e al FTP client. Insomma puoi andare avanti da solo scegliendo e rimuovendo tutto quello che non ti interessa installare sul tuo computer.

4. Come ricostruire la ISO di Windows 11 dopo la rimozione dei componenti

Terminata la fase di selezione e rimozione dei componenti, adesso, devi ricostruire la ISO selezionando la voce “[2] Start Removing Windows Components” presente nel Main Menu della sezione relativa alla rimozione dei componenti.

Avvio della procedura di rimozione dei componenti dalla ISO
Avvio della procedura di rimozione dei componenti dalla ISO

Durante questa procedura il file “install.wim”, presente nella ISO e responsabile di tutta la procedura di installazione, viene ricostruito, ricompilato e pronto per installare Windows 11 secondo le indicazioni da te fornite a MSMG Toolkit in fase di rimozione dei componenti. Ora, clicca la voce “[X] Go Back” fino a tornare al Main Menu principale. Ci sei quasi. Adesso devi integrare il file “install.wim” all’interno della ISO. Questa operazione è attuabile selezionando la voce “[5] Apply” e successivamente sulla voce “[2] Apply & Save Changes to Source Images”.

Applica le modifiche alla ISO
Applica le modifiche alla ISO

Terminata questa procedura la tua ISO è stata completamente ricostruita e conterrà le modifiche da te apportate. Ora, la selezione della voce “[6] Target” finalizzerà il tutto. Cioè, potrai scegliere il dispositivo, che renderà avviabile, a cui spedire la ISO e da utilizzare per l’installazione di Windows 11 sul tuo computer.

Seleziona il dispositivo target per la ISO modificata
Seleziona il dispositivo target per la ISO modificata

Al termine della procedura, la ISO ricompilata, la troverai all’interno della cartella ISO. La stessa cartella dove hai copiato e incollato la ISO che hai scaricato dal portale della Microsoft.

In ogni caso, per mantenere un computer sempre in ottime condizioni non dimenticare mai di effettuare un’operazione che risulta essere fondamentale. Svuotare la cache del computer, periodicamente, è un’operazione che velocizzerà il tuo PC rendendolo nuovamente performante. Questa operazione non ha effetti duraturi ma è comunque un’operazione necessaria che ogni utente dovrebbe eseguire. A tal proposito ti consiglio di seguire questo breve video tutorial per capire come svuotare la cache su Windows 10.

Amministratore di rete e sviluppatore. Dopo anni di esperienza nel settore, ho ideato un sistema di gestione dati MYSQL in PHP senza scrivere una sola riga di codice. Scopri di più....

x