2 comandi fantastici per ripristinare Windows 10

Sicuramente ti è capitato più di una volta, il computer, a seguito di un recente aggiornamento, ha iniziato a dare problemi durante il funzionamento e purtroppo non hai abbastanza tempo per ripristinare Windows 10. Ti serve, assolutamente, una dritta per rimediare subito al problema.

A tal proposito, leggendo qualche articolo su internet, ho capito che è possibile ripristinare Windows 10 digitando delle speciali istruzioni dalla riga di comando, poco conosciute ma che ti permetterebbero di ripristinare Windows 10 velocemente e in totale sicurezza.

Sì, in effetti, è proprio così. Esistono, per la precisione, due fantastici comandi, da eseguire da riga dei comandi che ti permettono di ripristinare Windows 10 senza perdere file e dati.

Ad ogni modo, oltre ai due comandi che vedremo più avanti, c’è un terzo comando “rstrui.exe”, che serve a ripristinare la configurazione del computer e riportarlo in uno stato di configurazione precedente ma funzionante. In questa guida tratteremo l’uso dei due metodi descritti precedentemente e comunque più sicuri e alla portata anche di utenti meno esperti.

LEGGI ANCHE: Cosa fare se Windows 10 si blocca continuamente

Windows 10 si blocca continuamente? Non sai cosa fare? Ecco le migliori 11 soluzioni per correggere il problema.


1. Come funziona il ripristino con questi due comandi.

I comandi che vedremo sono più indicati per il ripristino di Windows 10 allo stato predefinito iniziale, il cosiddetto stato di fabbrica. Il sistema operativo fornisce agli utenti due possibili opzioni, cioè, un comando che conserva i file dopo il ripristino, l’altro che ripristina Windows 10 rimuovendo tutto, così facendo l’utente può scegliere liberamente se ripristinare il computer conservando i dati sul disco, oppure, ripristinare tutto da zero perdendo le app installate e mantenendo solo quelle preinstallate dalla Microsoft. Quindi, riepilogando, possiamo ripristinare Windows 10 in due opzioni possibili:

Conservando i file personali: il computer si avvierà nell’ambiente di ripristino di Windows, eseguirà la scansione e metterà da parte tutti i file e le impostazioni personali, installerà una nuova copia di Windows 10 con l’immagine di ripristino di Windows, e ripristinerà i file e le impostazioni personali esattamente dove erano.

Rimuovendo tutto: Questa opzione di ripristino, è molto simile alla precedente, ma cancellerà e formatterà l’unità C: reinstallando Windows 10 da zero.

2. Ripristina Windows 10 con “systemreset –factoryreset”.

Il comando in questione è systemreset –factoryreset. Come anticipato precedentemente, con questo primo comando, puoi ripristinare Windows 10, scegliendo di mantenere i dati personali, oppure, di rimuovere tutto e riportare il computer allo stato iniziale di fabbrica.

Per eseguire il comando systemreset –factoryreset è necessario aprire il prompt dei comandi come amministratore. Se non hai mai effettuato questa semplice operazione puoi seguire la guida a questo link.

Una volta aperta la riga di comando, hai due condizioni da verificare:

a) Se Windows 10 è avviabile, digita “cmd” nella casella di ricerca, clicca con il pulsante destro del mouse sul prompt dei comandi, e seleziona Esegui come amministratore.

ripristinare windows 10 dalla riga di comando

b) Se Windows 10 non si avvia, non devi fare altro che riavviare il computer, tenendo premuto il pulsante di accensione per oltre 10 secondi, ripeti due volte questa operazione, e al terzo tentativo, entrerà automaticamente in Windows Recovery Environment. Successivamente, seleziona Opzioni avanzate > Risoluzione dei problemi > Prompt dei comandi.

Ora, dalla finestra del prompt dei comandi, digita systemreset –factoryreset e premi Invio.

Adesso, seleziona Mantieni i miei file o Rimuovi tutto per ripristinare il PC, a seconda che tu voglia mantenere inalterati i tuoi file personali. Supponiamo di voler scegliere l’opzione Rimuovi tutto.

Seleziona Rimuovi solo i miei file o Rimuovi file e pulisci l’unità quando ti viene chiesto se desideri pulire l’unità. Se il tuo computer presenta problemi più importanti, si consiglia di pulire completamente il disco di sistema. 

Nella finestra successiva, conferma la rimozione degli elementi indicati e clicca su Ripristina

ripristinare windows 10 dalla riga di comando

3. Ripristina Windows 10 senza perdere dati con “systemreset –cleanpc”.

Oltre a systemreset -factoryreset, puoi utilizzare il comando systemreset -cleanpc, per reinstallare e aggiornare Windows. systemreset -cleanpc conserverà inalterati tutti i file personali, ma rimuoverà tutte le applicazioni, comprese quelle preinstallate dalla Microsoft. Al ripristino, reinstallerà le app, da Microsoft Store, che risultavano installate prima della procedura di ripristino.

Quindi, inizia aprendo il prompt dei comandi come amministratore e dalla finestra della riga dei comandi, digita systemreset –cleanpc. Successivamente, premi Invio.

Dopo pochi secondi, vedrai a video la finestra Fresh Start, a questo punto clicca su Avanti per continuare. La procedura, inizierà a scaricare tutti i file richiesti ed inizierà il processo di aggiornamento. Attendi il completamento del processo e riavvia il computer.

ripristinare windows 10 dalla riga di comando

Indipendentemente dalla modalità scelta, quindi, sia il ripristino sia l’aggiornamento di Windows 10 rimuoverà tutto il software installato, comprese alcune app preinstallate. Di conseguenza, devi prevedere di dedicare altro tempo, dopo il ripristino del sistema, alla reinstallazione dei programmi che utilizzavi prima del crash del S.O. Ma quello che è più preoccupante, e che devi riconfigurare nuovamente una parte del software reinstallato.

Quindi, ti consiglio di abituarti a pianificare un backup completo del tuo sistema quando Windows funziona bene, questo può rendere una eventuale procedura di ripristino molto più veloce, facendoti risparmiare una considerevole quantità di tempo.

4. Conclusioni.

I due comandi discussi in questa guida risolvono egregiamente il ripristino di Windows 10 in tempi ragionevoli e in totale sicurezza. A tal proposito, come anticipato al paragrafo precedente, è buona norma, pianificare dei backup periodici del tuo sistema, in modo da ripristinare Windows 10 velocemente e nelle condizioni in cui era, prima del crash.

Se non sai come pianificare un backup del sistema, guarda questo video tutorial che ti guiderà passo-passo nella creazione di un backup di Windows 10, con uno strumento già presente in Windows 10.

LEGGI ANCHE: Come velocizzare Windows 10 in un colpo solo.

Il tuo PC soffre di problemi legati alla lentezza? In questa guida eseguendo uno script potrai velocizzare Windows 10 in un solo colpo.
Seguimi su

Antonio Lamorgese

Amministratore di rete e programmatore. Dopo anni di esperienza nel settore, ho ideato un generatore di codice PHP Scopri di più su https://www.phpcodewizard.it.

x