Scaricare file torrent con Raspberry Pi, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7

In questo tutorial, ti mostreremo come impostare e configurare un client torrent con il programma Transmission sul tuo Raspberry Pi per scaricare file torrent.

Trasmission è un programma che rappresenta un’ottima soluzione per scaricare file torrent con Raspberry Pi. È un client relativamente leggero progettato per utilizzare il meno risorse possibili rispetto ad altri client torrent come, ad esempio, Deluge.

L’accesso e l’utilizzo di un minor numero di risorse consente a Transmission di sfruttare al massimo la modesta potenza di elaborazione di un microcomputer come il Raspberry Pi.

Transmission è un’ottima soluzione se desideri crearti un Raspberry Pi Torrent Box in esecuzione 24 ore su 24, e 7 giorni su 7.

Dopo la lettura di questa guida, sarai in grado di configurare Transmission in modo che venga eseguito all’avvio, del Raspberry Pi, automaticamente. Ma oltre a configurarlo all’avvio, Transmission, sarà anche in grado di scaricare e gestire i torrent senza problemi di autorizzazione.

A volte è necessario, avere un po’ di privacy mentre si naviga sul Web e contemporaneamente usi Transmission, a tal proposito, potresti voler prendere in considerazione la configurazione di NordVPN o VPN simili.

Potresti anche prendere in considerazione la configurazione di un archivio di rete condiviso in modo da poter accedere ai file scaricati da un altro computer in rete con il tuo Raspberry Pi.

Corso Javascript per principianti

1. Installare Transmission torrent su Raspberry Pi

In questo tutorial, utilizzeremo il sistema operativo Raspbian, il sistema operativo studiato e configurato per essere eseguito senza problemi su dispositivi Raspberry Pi. Anche se i passaggi che seguono potrebbero funzionare regolarmente anche su altri sistemi operativi Linux.

LEGGI ANCHE: Come installare Windows 10 su Raspberry Pi3 e Pi4

Installare e avviare Windows 10 su Raspberry secondo voi è fattibile? Si a quanto pare è possibile, io l’ho provato e ha funzionato, con mia grande soddisfazione. Adesso vi indicherò tutti i passaggi necessari per farlo.

La prima cosa da fare prima di installare il client Trasmission torrent sul nostro Raspberry Pi è aggiornare l’elenco di pacchetti di Raspbian, operazione che solitamente è consigliabile fare subito dopo aver installato una delle tante distribuzioni linux disponibili.

Quindi, possiamo implementare questi aggiornamenti digitando i seguenti comandi da terminale sul Raspberry Pi.

sudo apt update
sudo apt upgrade

A questo punto il nostro Raspberry è aggiornato, ora possiamo installare il demone di Transmission su Raspberry Pi. Esegui il seguente comando per installare Transmission su Raspberry Pi.

sudo apt install transmission-daemon

2. Configurare Transmission torrent

Dopo aver eseguito i comandi precedenti, Transmission è già in esecuzione e per la sua configurazione occorre interrompere temporaneamente il servizio digitando il seguente comando.

sudo systemctl stop transmission-daemon

Successivamente, creeremo due cartelle diverse. Nella prima cartella memorizzeremo i torrent ancora in essere mentre nella seconda cartella archivieremo i torrent completati.

Le cartelle, per semplicità, le chiameremo “torrent-inprogress” e “torrent-complete“.

Visto che vogliamo accedere ai file scaricati tramite rete LAN, creeremo, a tal proposito, queste due cartelle su un disco esterno e che abbiamo montato in “/media/NASHDD1/“. Questa cartella sarà accessibile tramite file server Samba. Quindi potremo accedere a queste cartelle anche da un computer con sistema operativo Windows. Pertanto digita ed esegui i seguenti comandi da terminale Linux.

sudo mkdir -p /media/NASHDD1/torrent-inprogress
sudo mkdir -p /media/NASHDD1/torrent-complete

A questo punto è necessario dare all’utente predefinito pi l’accesso alle due cartelle che abbiamo appena creato. Quindi, digita i seguenti due comandi che forniranno l’autorizzazione richiesta all’utente pi.

sudo chown -R pi:pi /media/NASHDD1/torrent-inprogress
sudo chown -R pi:pi /media/NASHDD1/torrent-complete

Prima di iniziare a utilizzare Transmission sul nostro Raspberry Pi, dobbiamo apportare alcune modifiche al suo file di configurazione. Inizia a modificare il file di configurazione di Transmission utilizzando l’editor di testo nano digitando il seguente comando.

sudo nano /etc/transmission-daemon/settings.json

All’interno di questo file, dobbiamo trovare e modificare le seguenti righe di configurazione.

"incomplete-dir": "/media/NASHDD1/torrent-inprogress",

Con questa modifica, viene indicata la cartella che vogliamo utilizzare per i nostri torrent incompleti, come ho precedentemente accennato, sul nostro Raspberry Pi questa cartella corrisponde a: “/media/NASHDD1/torrent-inprogress/“.

Con la seguente riga di codice, invece, si definisce la cartella in cui salveremo tutti i download dei torrent completati.

"download-dir": "/media/NASHDD1/torrent_complete",

Nel nostro caso, la cartella sarà “/media/NASHDD1/torrent_complete“.

Un’altra riga da modificare è:

"incomplete-dir-enabled": true,

Impostare “incomplete-dir-enabled” a true si autorizza Transmission ad utilizzare la nostra cartella torrent-inprogress.

"rpc-password": "Tua_Password",

Qui dobbiamo specificare la password per controllare da remoto Transmission. Senza questa necessaria autorizzazione non sarà possibile accedere ai torrent da interfaccia web.

Questo valore verrà automaticamente cancellato quando Transmission si avvia.

"rpc-username": "Tuo_Username",

Successivamente indicheremo il nome utente che vogliamo utilizzare per connetterci a Transmission da pagina web.

"rpc-whitelist": "192.168.*.*",

Qui viene impostata la whitelist per l’accesso a Transmission da pagina web. Per impostazione predefinita, questo valore è necessario solo per consentire la connessione con l’host locale.

Quindi, va cambiato per consentire a qualunque computer, appartenente alla stessa rete LAN, di connettersi. Se hai bisogno di maggiori informazioni su tutte queste impostazioni, accedi alle FAQ di Transmissioni GitHub.

Una volta terminata la modifica del file settings.json è possibile salvare le modifiche effettuate premendo i tasti CTRL+X, e quindi Y, seguito dal tasto ENTER.

3. Modifica dell’utente del servizio di Transmission torrent

Transmission, per default, usa un suo utente predefinito per l’esecuzione del servizio. A questo punto, è necessario modificare lo script di avvio del demone di Transmission in modo che utilizzi l’utente pi invece dell’utente predefinito che è: “debian-transmission“.

Quindi, apriamo e modifichiamo lo script di inizializzazione del servizio digitando il seguente comando da terminale.

sudo nano /etc/init.d/transmission-daemon

Qui, dobbiamo modificare la riga USER=“”, in modo che il demone di Transmission venga eseguito dall’utente pi e non dall’utente debian-transmission configurato per impostazione predefinita.

Questo è necessario in quanto la cartella in cui memorizzeremo i nostri torrent è di proprietà dell’utente “pi“. Se poi intendi utilizzare un utente diverso da pi, assicurati di indicarlo in questa riga di impostazione.

USER=pi

Una volta terminata la configurazione, dobbiamo salvare le modifiche nel file di configurazione e uscire premendo i tasti CTRL+, X quindi premendo Y e successivamente il tasto ENTER.

Adesso è necessario modificare l’utente da “debian-transmission” a “pi” nel file di servizio di Transmission. In caso contrario, Transmission verrà avviato dall’utente debian-transmission.

Iniziamo quindi col modificare il file di gestione del servizio digitando il seguente comando.

sudo nano /etc/systemd/system/multi-user.target.wants/transmission-daemon.service

All’interno di questo file, dobbiamo individuare e cambiare la riga User= in modo che punti a pi.

user=pi

Una volta terminata la modifica di questo file, dobbiamo salvare e uscire premendo CTRL+, X quindi premi Y e successivamente il tasto ENTER. Ora dobbiamo dire al gestore del servizio di Transmission ricaricare tutti i file di configurazione del servizio digitando i seguenti comandi. Altrimenti, systemctl proverà a utilizzare la configurazione precedente del file di servizio.

sudo systemctl daemon-reload
sudo chown -R pi:pi /etc/transmission-daemon

Abbiamo quasi finito di apportare modifiche all’avvio di Transmission ma non ci resta che digitare ancora qualche comando e il gioco è fatto. Pertanto digita i seguenti comandi per terminare la configurazione del server Transmission.

sudo mkdir -p /home/pi/.config/transmission-daemon/
sudo ln -s /etc/transmission-daemon/settings.json /home/pi/.config/transmission-daemon/
sudo chown -R pi:pi /home/pi/.config/transmission-daemon/

Ora che abbiamo finalmente configurato tutto correttamente, possiamo iniziare a scaricare file torrent, ma prima dobbiamo riavviare nuovamente il servizio relativo a Transmission sul nostro Raspberry Pi. Per riavviare il servizio, è necessario eseguire il seguente comando.

sudo systemctl start transmission-daemon

4. Scaricare file torrent da interfaccia web

Possiamo finalmente accedere all’interfaccia web di Transmission andando all’indirizzo IP configurato sul Raspberry Pi seguito dalla porta “:9091“. Se non sai qual è l’indirizzo IP del tuo Raspberry Pi, puoi recuperarlo utilizzando il comando hostname da terminale su Raspberry. Sostituisci “<IPADDRESS>” nell’URL sottostante con l’indirizzo IP locale del tuo Pi per accedere all’interfaccia web di Transmission.

http://<IPADDRESS>:9091

Prima di poter accedere all’interfaccia web di Transmission, ti verrà chiesto di inserire il nome utente e la password che hai impostato in precedenza in questa guida.

All’interno dell’interfaccia web, puoi aggiungere e rimuovere torrent, modificare le impostazioni, impostare le pianificazioni e tanto altro ancora.

scaricare file torrent
Fonte: https://gaspartorriero.it

A questo punto dovresti aver configurato correttamente il client di Transmission su Raspberry Pi. In questo video tutorial puoi vedere come configurare Transmission torrent ad inviare email a termine download.

Seguimi su

Antonio Lamorgese

Amministratore di rete, programmatore ed esperto di pratiche SEO. Dopo anni di esperienza nel settore, ho ideato un generatore di codice PHP Scopri di più su https://www.phpcodewizard.it.

x