Trovare parole chiave SEO con 3 strumenti gratuiti


Scopri come trovare parole chiave con lo Scraping per ottimizzare la tua SEO. Strategie e strumenti per il successo online.
di Antonio Lamorgese


Nell’era digitale in cui viviamo, posizionare il proprio sito web tra i primi risultati di ricerca su motori come Google è fondamentale per ottenere visibilità e attirare traffico di qualità. La Search Engine Optimization (SEO) gioca un ruolo cruciale in questo processo, e uno degli elementi chiave per ottimizzare il tuo sito web è trovare parole chiave SEO pertinenti al contenuto. Trovare parole chiave rilevanti è un passo fondamentale e qui è dove l’arte dello scraping può entrare in gioco. In questo articolo, esploreremo cos’è lo scraping, come trovare parole chiave SEO tramite questa tecnica e come organizzarle per massimizzare i risultati.

1. Cos’è lo Scraping?

Lo scraping è il processo di estrazione automatica di dati da siti web. Si tratta di un’attività complessa che richiede l’uso di software o script per navigare nei siti web, raccogliere informazioni e salvarle in un formato strutturato, come un foglio di calcolo o un database. Questa tecnica può essere utilizzata per raccogliere una vasta gamma di dati, inclusi prezzi di prodotti, informazioni di contatto e, nel nostro caso, trovare parole chiave per la SEO.

2. Utilità dello Scraping per la Ricerca di Parole Chiave SEO

Trovare parole chiave è il primo passo per una strategia efficace di ottimizzazione, dei propri contenuti, sui motori di ricerca. Queste parole chiave rappresentano ciò che gli utenti digitano nei motori di ricerca quando cercano informazioni, prodotti o servizi. Identificare le parole chiave giuste ti permette di creare contenuti pertinenti e di posizionarti davanti ai tuoi competitor e al tuo pubblico target. Lo Scraping può rivelarsi utile in questo processo, poiché può consentirti di:

2.1. Esplorare Dati Non Strutturati

Molti siti web contengono dati preziosi, ma non sempre strutturati in modo che possano essere facilmente accessibili. Lo Scraping può estrarre queste informazioni e convertirle in dati utilizzabili.

2.2. Raccogliere Dati in Massa

Con l’aiuto degli strumenti di Scraping, è possibile raccogliere un gran numero di possibili parole chiave da diverse fonti, accelerando il processo di ricerca.

2.3. Analizzare la Concorrenza

Lo Scraping può anche aiutarti a raccogliere informazioni sulle parole chiave utilizzate dai tuoi concorrenti, offrendoti preziosi spunti per la tua strategia di marketing o di Content Creator.

2.4. Ricerca di Long-tail Keywords

Le parole chiave a coda lunga (long-tail) sono frasi più specifiche e dettagliate. Lo Scraping può aiutarti a individuare queste parole chiave di nicchia, che potrebbero portare a un traffico più qualificato.

3. Trovare Parole Chiave SEO tramite lo Scraping

Quindi possiamo dire che trovare parole chiave a coda lunga è fondamentale non solo per portare traffico verso i tuoi contenuti ma anche per acquisire le prime posizioni sui motori di ricerca. Per questo motivo in questa guida ho raccolto i passi necessari per trovare parole chiave SEO utilizzando lo Scraping:

3.1. Identifica Fonti Attendibili

Prima di tutto, individua le fonti attendibili da cui estrarre le parole chiave. Queste potrebbero essere siti web del settore, forum, blog o altri luoghi in cui il tuo pubblico target potrebbe condividere informazioni o fare domande. Dopo di che puoi passare a strumenti che scansionino il web alla ricerca di parole chiave pertinenti. La scelta di uno strumento di Scraping adeguato è un passo obbligato per ogni Content Creator.

3.2. Scegli lo Strumento di Scraping Adeguato

Esistono diversi strumenti di Scraping disponibili, sia gratuiti che a pagamento. Ad esempio Scrapy e Octoparse sono due ottimi tools di Scraping. Ogni strumento ha le proprie caratteristiche e complessità, scegli sempre quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

C’è però un altro strumento, forse meno conosciuto di questi, che è capace di scandagliare il web e trovare un’infinità di parole chiave a coda lunga e, inoltre, come promesso è gratuito. Parlo di un servizio presente sul portale codalunga.net.

Scraping con codalunga.net
Scraping con codalunga.net

Come puoi vedere in figura seguendo i passaggi numerati potrai trovare parole chiave a coda lunga utili per la stesura e il posizionamento di contenuti web.

Scraping su codalunga.net in azione
Scraping su codalunga.net in azione

Una volta raccolti i dati, arriva il momento di pulirli e analizzarli. Rimuovere duplicati, errori e informazioni inutili. Questa operazione è fattibile lasciando il duro compito ad un altro strumento, anch’esso gratuito, ma di grande aiuto. Parlo di KeywordGrouperPro.

3.3. Raccolta e Analisi dei Dati dello Scraping con KeywordGrouperPRO

KeywordGrouperPRO può organizzare le parole chiave, ottenute su codalunga.net, in categorie o gruppi tematici per una loro migliore comprensione e successiva gestione.

Home page di KeywordGrouperPRO
Home page di KeywordGrouperPRO

Basta accedere alla sua home page, cliccando su questo link, cliccare ancora sul pulsante “CLICK TO START APP” e successivamente copiare e incollare le parole chiave cercate su codalunga.net nella casella di testo presente. Indicare il numero di parole che le frasi chiave copiate devono comprendere e cliccare sul pulsante “Process keywords” per lanciare il raggruppamento e la pulizia delle keywords in input.

Raggruppamento parole chiave su KeywordGrouperPRO
Raggruppamento parole chiave su KeywordGrouperPRO

KeywordGrouperPro fornisce una serie di gruppi che comprendono, in base al significato delle parole chiave fornite, tutte le keywords a coda lunga in gruppi correlati. Ora, ti basta scegliere il gruppo di parole che più attira la tua attenzione, cliccare sul pulsante “Copy” e passare ad un altro strumento di analisi. Questa volta utilizzeremo Google ADS.

Scelta del gruppo processato da KeywordGrouperPRO
Scelta del gruppo processato da KeywordGrouperPRO

Tutti gli strumenti trattati presentano un’anomalia, non ci danno il volume di traffico e la concorrenza associata ad ogni parola chiave. Per fare questo abbiamo bisogno di un altro strumento, Google ADS.

Nel prossimo paragrafo ti mostrerò come dare in input a Google ADS le parole chiave a coda lunga, elaborate da KeywordGrouperPro. Questo per ottenere il volume di traffico e la concorrenza, utili, per la scelta della parola chiave finale. Cioè quella che sceglierai per elaborare il tuo contenuto web.

4. Le Parole Chiave SEO e l’Utilizzo con Google Ads

Raggruppare le parole chiave SEO trovate tramite lo Scraping può offrire numerosi vantaggi. Questa pratica ti permette di organizzare le parole chiave in modo più strutturato, semplificando la creazione di contenuti mirati e la pianificazione delle tue campagne di marketing.

Come ti ho già anticipato, prima di utilizzare queste parole chiave per Google Ads o altre campagne di pubblicità online, è fondamentale conoscere il loro effettivo volume di ricerca. Mentre lo Scraping può fornire un’idea iniziale delle parole chiave più popolari, non fornisce dati accurati sul volume di ricerca mensile o altre metriche chiave. Utilizzando strumenti come “Keyword Planner di Google Ads”, puoi ottenere informazioni più precise sulle metriche delle parole chiave, come il volume di ricerca medio mensile, la concorrenza e le eventuali previsioni di traffico.

Google ADS è uno strumento a pagamento, ma se non crei nessuna campagna pubblicitaria puoi utilizzare lo strumento “Keyword Planner di Google Ads” o “pianificazione parole chiave” gratuitamente. Adesso vai su Google ADS, cercando il servizio tramite Google, e accedi utilizzando le tue credenziali Google. Come anticipato non creare alcuna campagna pubblicitaria se ti viene richiesto e prosegui con la selezione dello strumento di pianificazione delle parole chiave seguendo i passaggi indicati in figura.

Accedi a strumento di pianificazione parole chiave su Google ADS
Accedi a strumento di pianificazione parole chiave su Google ADS

Dopo aver avuto accesso allo strumento, clicca sul pulsante “Individua nuove parole chiave”. Copia e incolla, le parole chiave contenute nel gruppo da te individuato su KeywordGrouperPRO, nel riquadro evidenziato in figura. Dopo di che clicca sul pulsante “Risultati”.

Ottieni volume e altre metriche su Google ADS
Ottieni volume e altre metriche su Google ADS

Una volta ottenuti i risultati, Google ADS, ti darà la possibilità di ordinare i dati ottenuti cliccando sull’intestazione delle colonne della tabella dati. Tu inizierai con l’ordinare i dati ordinandoli per concorrenza e scegliere la parola chiave con bassa concorrenza ma con il più alto valore indicato nella colonna “Media ricerche mensili”.

Una volta individuata sarà questa la parola chiave su cui lavorare per creare i tuoi contenuti.

Scegli la parola chiave a più bassa concorrenza su Google ADS
Scegli la parola chiave a più bassa concorrenza su Google ADS

Non dimenticare di tenere d’occhio anche i valori evidenziati in verde nella precedente figura. Cerca di scegliere la parola chiave che abbia anche buoni valori nelle colonne “Offerta per la parte superiore della pagina (gamma bassa)” e “Offerta per la parte superiore della pagina (gamma alta)”. Potrai ottenere, oltre ad un elevato volume di traffico, anche ottimi guadagni.


Leggi anche: L’unico Keyword Tool SEO veramente gratuito


5. Conclusioni

La ricerca di parole chiave SEO è una fase critica nella pianificazione di una strategia di ottimizzazione dei motori di ricerca di successo. Lo Scraping, con la sua capacità di estrarre dati da fonti variegate e a volte poco strutturate, può fornire una base solida per identificare parole chiave pertinenti. Tuttavia, è importante sottolineare che lo Scraping dovrebbe essere condotto in modo etico e nel rispetto dei termini di utilizzo dei siti web. Una volta raccolte le parole chiave, è altrettanto essenziale verificare il loro effettivo volume di ricerca attraverso strumenti affidabili come Google Ads prima di implementarle nella tua strategia di marketing.

Trovare parole chiave SEO con 3 strumenti gratuiti

Domande frequenti

1. Cos’è lo scraping e come può aiutarmi a trovare parole chiave SEO?

a) Cos’è lo scraping?
Lo Scraping è il processo di estrazione automatica di informazioni da siti web. Utilizza programmi software per navigare in pagine web e raccogliere dati strutturati, come testo, immagini e link.
b) Come può aiutarmi a trovare parole chiave SEO?
Lo Scraping può essere un metodo potente per identificare parole chiave rilevanti per la tua strategia SEO. Estrai dati dai siti web dei tuoi concorrenti, dalle FAQ o dai forum nel tuo settore di pertinenza. Questi dati possono rilevare parole chiave utilizzate frequentemente e argomenti di maggior interesse per la tua audience. Utilizzare parole chiave ottenute tramite Scraping può contribuire a migliorare il tuo posizionamento nei motori di ricerca e a creare contenuti mirati.

2. Quali sono i vantaggi principali dello scraping nel trovare parole chiave SEO?

a) Scoperta di parole chiave nascoste:
Lo Scraping ti permette di individuare parole chiave che potresti non aver considerato. Puoi esaminare il contenuto dei tuoi concorrenti o delle discussioni online per identificare termini di nicchia che attirano traffico ma che sono poco sfruttati.
b) Analisi approfondita della concorrenza:
Attraverso lo Scraping, puoi analizzare le strategie dei tuoi competitor. Identifica le parole chiave che i competitor utilizzano e che generano il maggior traffico per loro e cerca di integrarle nella tua strategia. Questo ti dà un vantaggio nell’ottimizzazione dei contenuti e nella pianificazione delle tue campagne SEO.
c) Rilevamento delle tendenze emergenti:
Scraping permette di monitorare le tendenze emergenti nel tuo settore. Identifica nuovi argomenti e parole chiave che stanno guadagnando popolarità e adatta la tua strategia di conseguenza. Rimani all’avanguardia e sfrutta le opportunità prima dei tuoi concorrenti.

3. Ci sono aspetti negativi nell’uso dello Scraping per trovare parole chiave SEO?

a) Leggi sulla privacy e diritti d’autore:
Lo Scraping potrebbe violare i termini d’uso di alcuni siti web o incorrere in problemi legali legati alla violazione della privacy o dei diritti d’autore. È fondamentale rispettare le leggi e le politiche dei siti che stai analizzando e assicurarti di avere il permesso necessario per raccogliere e utilizzare tali dati.
b) Affidabilità dei dati:
Non tutti i dati raccolti attraverso lo Scraping sono sempre accurati o aggiornati. Le pagine web possono cambiare frequentemente, e le informazioni obsolete potrebbero portare a strategie errate. È importante verificare la fonte dei dati e considerare l’uso di più fonti per confermare l’accuratezza delle parole chiave identificate.


Leggi anche: Recuperare email cancellate dal cestino


Antonio Lamorgese

Amministratore di rete e sviluppatore. Dopo anni di esperienza nel settore, ho ideato un sistema di gestione dati MYSQL in PHP senza scrivere una sola riga di codice. Scopri di più....