Come imparare a praticare la SEO?

Fare SEO significa applicare una serie di tecniche, più comunemente chiamate pratiche SEO. Tali tecniche mettono in atto una magia, quella magia che ripaga tutto il lavoro fatto da uno sviluppatore web e da un copywriter. Cercherò di elencare i passi che un SEO Specialist, segue per rendere una pagina HTML, appetibile ai i motori di ricerca.

  1. Innanzitutto impostare il meta tag title e description, il tag title corrisponde al titolo del portale o del blog, mentre la description corrisponde ad una descrizione più dettagliata del titolo.
  2. Il meta tag keywords, deve contenere un insieme di parole chiave, tra l’altro devono essere le più ricercate sulla rete ed il portale ubersuggest ci aiuta in questo, che riassumono i contenuti della pagina.
  3. All’interno di una pagina HTML deve esserci un solo tag H1, il cui contenuto deve richiamare le keywords, ed a seguire i tag H2 e H3.
  4. Tutti i file javascript e css inclusi nella pagina devono essere minimizzati, cioè compressi, a tal proposito vi consiglio di includere sempre le versioni che terminano con .min.js, stessa cosa per i file css.
  5. Richiamare i file javascript sempre con la modalità asincrona, attributo async inserito dopo il tag <script.
  6. Inserire i tag di inclusione dei file javascript prima del tag </body>.
  7. Attivare la funzionalità lazyload per il caricamento delle immagini.
  8. Attivare la compressione gzip per il caricamento della pagina nel file .htaccess
  9. Disattivare l’hotlink delle immagini, sempre nel file .htaccess.

Questo è quasi tutto quello che dovrebbe fare uno sviluppatore web quando progetta un sito o un blog.

Vediamo cosa deve fare un copywriter quando scrive un articolo o qualunque tipo di contenuto nella pagina web.

  1. Innanzitutto quando si scrive il titolo iniziate sempre con le parole COME, COSA è PERCHÉ, esattamente quello che suggerisce QUORA, se non sbaglio, quando scriviamo una domanda.
  2. Quando scrivete un articolo, progettatelo, sempre con una introduzione, corpo e conclusione. All’interno dell’articolo richiamate le parole del titolo è rendetele in grassetto.
  3. Arricchite sempre l’articolo con una immagine, il file immagine deve avere sempre l’estensione webp e non jpg, ed il nome del file deve essere il titolo dell’articolo abbreviato.
  4. sicuramente non avete mai sentito parlare di pingaggio, bene ci sono molti servizi web che promuoveranno, sui motori di ricerca, il vostro articolo, ad esempio pingomatic, twingly ecc… basta dargli in pasto la URL dell’articolo ed il gioco è fatto. WordPress ad esempio, noto CMS, applica per default il pingaggio per ogni nuovo articolo.

Spero di non aver dimenticato nulla, logicamente cerca di approfondire questi aspetti su internet, in quanto alcuni sono argomenti più semplici da applicare, altri sono più complessi.

Seguimi su
Latest posts by Antonio Lamorgese (see all)

Antonio Lamorgese

Amministratore di rete, programmatore ed esperto di pratiche SEO. Dopo anni di esperienza nel settore, ho ideato un generatore di codice PHP Scopri di più su https://www.phpcodewizard.it.